giovedì 6 dicembre 2007

Alicia Keys - No One

In questi ultimi tempi mi stanno piacendo le voci femminili come non mai: tra tutto quello "imposto" dalle case discografiche negli ultimi mesi penso che gli ultimi pezzi di Fergie, Amy ed Alicia battano di gran lunga i maschietti o i vari gruppi.

P.S.: Non sono scemo da non capire la "commerciabilità" di certe canzoni o artisti rispetto ad altri! Ma se mi piacciono che ce devo fa? È sempre musica!



Il testo
I Just Want Chu Close
Where You Can Stay Forever
You Can Be Sure
That It Will Only Get Better

You And Me Together Through The Days And Nights
I Dont Worry Cause
Everything's Gonna Be Alright
People Keep Talking
They Can Say What They Like
But All I Know Is That Everything's Gonna Be Alright

No One
No One
No One
Can Get In The Way Of What I'm Feelin'
No One
No One
No One
Can Get In The Way Of What I Feel For You
You You
Get In The Way Of What I Feel For You

When The Rain Is Pourin Down
And My Heart Is Hurting
You Will Always Be Around
This I Know For Certain

You And Me Together Through The Days And Nights
I Don't Worry Cause
Everything's Gonna Be Alright
People Keep Talking
They Can Say What They Like
But All I Know Is Everything Is Gonna Be Alright

No One
No One
No One
Can Get In The Way Of What I'm Feelin'
No One
No One
No One
Can Get In The Way Of What I Feel For You
You You
Can Get In The Way Of What I Feel For U

I Know
Some People Search The World
To Find
Something Like What We Have
I Know
People Will Try, Try To Divide Something So Real
So Till The End Of Time
I'm Telling You That No One

No One
No One
Can Get In The Way Of What I'm Feelin'
No One
No One
No One
Can Get In The Way Of What I Feel For You

Oooh Ooh
Oh Oh
Oh

martedì 4 dicembre 2007

martedì 20 novembre 2007

SONO DI SINISTRA!

Sono nato in un ambiente conservatore, rispetto ai tempi, sono stato molto progressista e ad anche COMUNISTA nella fase adolescenziale; ricordo le eterne discussioni dal primo al quinto superiore, con l'aggiunta di due quarti supplementari, con compagni e professori, si era in pochi interessati alle sorti del futuro: fascisti figli di poliziotti o molto benesttanti, comunisti figli di operai e commercianti, insegnanti figli di partigiani o medici borghesi di provincia, l'una per il rosso l'altro per il nero, simpatici fancazzisti con la bandiera del "Che" nel gabiotto degli assistenti; oggi sembra non esser cambiato nulla, o forse qualcosa sta cambiando, ma di due cose sono certo:
-Oggi le cose sembrano peggiori di quanto discutevo con Crisci*, sempre accese discussioni fra noi, ma sempre grande rispetto, che non provavamo per gli altri, lui gridava "Dux Mea Lux" io "Hasta Siempre"
-Che se iniziassimo a gridare qualcosa di nuovo insieme, potremmo vedere qualcosa di meglio per i posteri
Ad oggi mi trovo esser definito fascista da "compagni" di vecchia data e continuamente "comunista" dagli altri, indubbio un mio tramutamento nel considerare una certa destra (capire che non esiste un criminale in assoluto peggiore di altri), per questo sono stato forse plagiato da un grande che si trova in libreria, e nell'analisi del socialismo, esplorando senza fermarsi alla propaganda ideologica marxista (Non ho mai scambiato il comunismo d'acciaio con l'idea del "vero" comunismo, infatti viva Budapest 1956 e viva Praga 1968: si chiedeva una DEMOCRAZIA SOCIALISTA!). Ho anche rivalutato la questione riguardo Stato Centrale e Federalismo, oggi sono molto più per il secondo (quello che ero anni fa, rabbrividirebbe!), è complicato da spiegare, ma con due parole è dovuto al mio stile anarchico di vita, molto più simile al "Vivi e lascia vivere" piuttosto quello che erroneamente in tanti chiamano "Caos", portare il potere "a portata d'uomo" dando più poteri ad invenzioni giuridiche più vicine ai cittadini: è un po' di tempo, anche sul blog di Grillo, che lancio la mia idea nel cyberspace di abolire le province ed accorpare i comuni fino ad una densità fra i 40.000 e 60.000 abitanti, come dice Gino il Serio: le Contee, con più poteri di quelli attuali.

Il gioco del "divide et impera" m'è chiaro da tempo, purtroppo è un vortice senza fine, per far capire ad una parte che il male non è assolutamente sempre dall'altra parte, mi tocca giocare, non volendo, al giochino malefico del potere.
Non possiamo parlare della nostra miserabile politica se non usciamo dalla tattica di puntare il dito costantemente solo verso una persona, facciamo lo stesso gioco di chi l'idolatra ignorando; credere ciecamente a dottrine e personaggi che una volta svanito l'appoggio ideologico hanno giocato alla spartizione del bottino: quest'anno ad esempio i sindacati nelle fabbriche, riguardo il TFR, non han fatto gli interessi di chi produce e manda avanti la carretta, ma di chi produce missili.

Prima di concludere vorrei dire una mia personalissima cosa riguardo la democrazia: escludere qualunque tipo di estremismo o pensiero è contrario alla democrazia stessa! C'è chi chiede che venga reso reato l'apologia di comunismo, io abolirei quella del fascismo; comunque non ha più senso, in un mondo che è fascista sul piano economico, un po' meno su quello politico anche se ci inganna, visto che è sempre maestà denaro a guidare i politicanti, votati, di turno.

Sono di sinistra! Amo il libero mercato: "War to the Capitalism but to save the Coke" (Chi indovina che voglio dire è invitato ad una cena con spaghetto all'astice), ma vorrei anche, e soprattutto, la globalizzazione dei diritti sindacali ed una conversione totale all'energie rinnovabili!

*Dove sarai mai finito? Ho saputo che sei un sbirro finalmente, sarai contento, chissà se passerai mai da queste parti!

domenica 18 novembre 2007

Frustrazioni da Gnomo...ops Gnome

Quando mesi fa entrai nel mondo dei pinguini mi buttai su Ubuntu, non ricordo bene per quali motivi, mi piacque! Iniziai usando Gnome come DE, ma il vero e prorpio rodaggio col mondo Linux l'ho fatto con Kubuntu, un paio di mesi in dual boot con XP. Il giorno che decisi di buttare via le creature di Bill, ero pronto per reinstallare di nuovo Kubuntu, ma una seria di problemi in fase d'installazione(si, ci possono essere anche con l'amata distro) mi fece abbandonare KDE e dovetti rivolgermi a mamma Ubuntu.
Fu quindi una scelta forzata, ma mi accontentai e col tempo ho apprezzato Gnome, ma il mio amore per KDE è sempre pronto a riaffiorare.
Non starò a fare comparazioni tecniche di valore assoluto, mi limiterò a dire due o tre cose che rendono un po' più figa Kubuntu di Ubuntu:
La prima cosa è la barra, o pannello, diciamo la verità, quanti utenti di Gnome non installano una barra aggiuntiva, tipo AWN, perchè quelle di default di Ubuntu non sono soddisfacenti? Secondo me, a leggere in giro, sono una miriade; quella di KDE invece è semplicemente PER-FET-TA! Mi basta portarla in alto, io ho la fissa di mettere la barra in alto da Windows, e non ho bisogno di trovarmi un'altra barra.
Riproduttori musicali: se dico che Amarok è il meglio che si possa trovare nel mondo Linux mentirei, Amarok lo reputo il migliore di tutti, inclusi gli altri OS (e qui non accetto critiche :-P)!
Appena si installa Ubuntu l'accoglienza grafica non è delle migliori, Kubuntu ti da il benvenuto con quell'azzurro "chedefinirebelloèriduttivo" ed una grafica un bel po' più accattivante.

Sono uno di quelli che inutilmente gioca a fare il purista delle librerie, cioè se uso Ubuntu, perchè devo installare gli applicativi di madame K, almeno fin quando posso scegliere fra la varietà dello Gnomo? Poi arriva una maledetta domenica, in cui il semplice piacere che devi fare a tua sorella è quello di fare un paio di copie di un cd audio; allora parti con la cosa più semplice: tasto dx del mouse sull'icona del cd, copia disco, ma dopo alcuni minuti scopri che non masterizza un bel niente, allora provi Gnomebaker, niente da fare, Brasero, niente da fare, Serpentine, niente da fare, la rabbia aumenta, il mio browser ha mille tab aperte nel vano tentativo di capire il perchè di questa non-masterizzazione, rifaccio le stesse operazioni n volte...ma!!!...ad un tratto ho un'idea(venutami leggendo un topic sul forum d'ubuntu): perchè non provare K3B? In fondo ne parlano tutti bene, chi lo considera addirittura superiore a Nero per Windows... allora un bel sudo apt-get install k3b nel terminale e riprovo la masterizzazione usando K3B


Masterizzazione riuscita! Che aspetto a piastrellare Gnome per KDE? Se non lo so io...

venerdì 16 novembre 2007

Noi degli anni 80

Il pezzo è una creatura dello zoo di 105, un'ovazione a chi è nato tra il 1970 e il 1979, quindi a quelle persone che hanno vissuto con più spensieratezza gli anni 80. Sono un po' più giovane, ma molte cose le ricordo e le ho vissute anch'io, altre mai viste o sentite; il pezzo è bello, e fa riflettere, secondo me, sui cambiamenti della società in questi ultimi dieci o quindici anni e mette un po' di nostalgia.
Il video è stato mandato da un ascoltatore dello zoo, che ha montato l'audio(dello zoo) con delle immagini, comunque cliccando sul titolo del video arriverete al post originale dove è stato pubblicato il video.


venerdì 9 novembre 2007

Amy Winehouse - Back to Black

Oltre l'aspetto artistico...fatemi dire una cosa, nello stile "quelle ragazzine urlanti per le Boys Band" che generalmente odiamo tutti: Che donna, peccato sia un po' tossica e viziosa, ma non sarà questo ad attrarre questo omunculo di periferia :-D ?

Comunque, gran voce






Il Testo
He left no time to regret
Kept his dick wet
With his same old safe bet
Me and my head high
And my tears dry
Get on without my guy
You went back to what you knew
So far removed from all that we went through
And I tread a troubled track
My odds are stacked
I’ll go back to black
Amy Winehouse - Back to black - Lyrics
We only said good-bye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to

I go back to us

I love you much
It’s not enough
You love blow and I love puff

And life is like a pipe
And I’m a tiny penny rolling up the walls inside

We only said goodbye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to

Black, black, black, black, black, black, black,
I go back to
I go back to

We only said good-bye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back toAmy Winehouse - Back to black - Lyrics

We only said good-bye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to black

martedì 6 novembre 2007

Addio ad un giornalista

Di questi tempi, dove l'informazione non fa più il suo dovere, che si schiera con il "regime" e quindi si mette contro i cittadini, la scomparsa di Enzo Biagi sembra essere una pugnalata al cuore del popolo italiano. Scontata la vicinanza umana ai familiari, ma Biagi rappresentava il vero giornalismo, non per le idee, quelle possono essere condivise o meno, ma il modo di fare il proprio lavoro senza piegarsi al volere dei potenti che vorrebbero dei "smistaori di veline" che dei veri giornalisti. Tutti sapete che pagò, nella scorsa legislatura, il suo impegno a raccontare i fatti e non aver paura di dire la propria opinione.

Per ricordarlo ho scelto un breve filmato: Lettera a Berlusconi

mercoledì 17 ottobre 2007

Ubuntu Gutsy Gibbon 7.10


È finalmente uscita la stable di UBUNTU 7.10 GUTSY GIBBON, come d'abitudine Canonical ha rilasciato una nuova versione dopo appena sei mesi dall'ultima. Le migliorie? Non massacratemi, ma io ho aggiornato dalla Festy Fawn due o tre settimane fa, e sul mio desktop non ne ho notate molte per l'uso che ne faccio io: diciamo che le notevoli differenze le ho viste più tra il passaggio dalla 6.10 alla 7.04, che mi risolse molti problemi riguardanti driver per schede video e partizioni ntfs. Comunque, sicuramente Compiz-Fusion già integrato nell'OS, quindi nessuna installazione per il magico cubo, migliore supporto al wireless(che io non uso), un interfaccia web per i server, se non lessi male anche un'edizione Mobile, dimenticavo Gnome che va sempre più avanti(Non me ne vogliate amanti del KDE, ma io uno gnomo sono), il server grafico...e chissà cos'altro dimentico!!?.

A chi non ha la minima idea di cosa sto parlando, vi segnalo questo post, che a rileggerlo mi schifo un po', ma oggi posso dire con vanto che sul mio pc c'è un solo sistema operativo ed è una distribuzione Linux, invito chiunque a provare una distro Linux, e per chi mastica poco l'informatica, Ubuntu è quello che fa per voi, non prometto miracoli, ma se avrete la pazienza d'abituarvi ad un nuovo ambiente, dopo qualche settimana, esageriamo, un mesetto abbondante avrete delle belle soddisfazioni e non vorrete tornare indietro (ci sarà sempre l'eccezione :-( )!
E ricordatevi che avrete sempre supporto ed aiuto grazie alla documentazione ed una fantastica comunità.

P.S.: Non ho mai disegnato, né con matita nè digitalmente, ma Ubuntu m''ha ispirato pure a fare quello, quella grezza immagine l'ho creata con Gimp, protagonista assoluto insieme a Photoshop nell'eterno flame open vs closed , unendo due immagini, sovrapporle aggiungendo la trasparenza ad uno dei due, volevo impare a fare delle sfumature, avrò il tempo.


Il sito italiano di ubuntu
Il forum italiano di ubuntu

martedì 16 ottobre 2007

Screenshot 3d

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Immigrati e comunisti!

Il forzanovista(ma chiamiamolo fascista, in fondo quello è un forzanovista) non dice falsità, anzi dice tremenda verità, lo sbaglio sta nell'accanirsi non sul problema ma sulla causa del problema.
Le brave persone dalla Romania, Albania, Africa non ci pensano neanche a venire in Italia, vanno per altri lidi più seri e sicuri.
La gentaglia sceglie l'Italia, e ci sarà un perchè.

domenica 14 ottobre 2007

L'Italia non cambia, ma dovrebbe!

L'Italia non cambierà finché non saranno gli italiani stessi a cambiare, per cambiare basterebbe incentrare le molteplici discussioni quotidiane che si fanno al bar o sul lavoro su altri aspetti e su altri nemici, cercando insieme di proporre qualcosa di nuovo. Ma constato che l'Italia è il paese dei sempre divisi, dopo aver più volte detto che la faida "rossi e neri" è oggi un utile metodo per metterci contro fra di noi, penso che una divisione fra onesti cittadini e disonesti venditori di fumo sia più reale e giusta. È anche vera la differenza d'approccio ai problemi, chi sa che ci sono, chi non sa che ci sono, chi sa ma tace, chi sa e giustifica, chi sa ma è indottrinato.


La nostre indole mediterranea ci porta comunque ad essere più frivoli di altre nazionalità: è un bene perché esportiamo il miglior stile di vita, è un dono prezioso quando la nostra creatività ci porta ai massimi livelli in ogni campo, è un male quando non riusciamo più a condurre uno stile di vita da "italiani" perché non ce lo permettono più, perché la nostra frivolezza ci porta di conseguenza a non scavare dietro la notizia, il fatto, è un male quando si radica un modo di pensare che ci ferma pur di salvaguardare quel poco o tanto che abbiamo, consapevoli che potremmo ottenere di più, dopo sacrifici, che stiamo rimandando per l'ennessima volta ai posteri.


L'Italia, il paese della protesta nei bar col vinello in mano, non può passare all'azione, non nè ha ancora la potenza causata da una poca voglia d'indagare la realtà. Quando col mio Pinot in mano mi accorgerò che la maggioranza dell'Italia oltre all'esprimere malcontento, riesce ad affrontare le tematiche lasciandosi alle spalle biechi giochi di potere, che per nulla interessano, per discussioni più realiste ed intelligenti, farò cadere il bicchiere a terra e proclamerò l'inizio dell'era rivoluzionaria.


Che gli Italiani si sveglino e inizino ad avere capacità critica indipendente, altrimenti non ci sarà mai cambiamento positivo per il popolo, ma solo lotte di potere fra oligarchi del furto legalizzato.

giovedì 11 ottobre 2007

Sindacato? Che me ne faccio?


Se bisogna fare accordi una volta ogni quindici anni, che risultano insufficienti, che si fanno a fare questi accordi?


A che servono i moderni sindacati se invece di lottare per i lavoratori, fanno puntate al ribasso? Diciamo che i sindacati del secolo passato non esistono più, oggi esistono organizzazioni sindacali piegate ai comandamenti degli industriali e dei nostri governanti, ed il loro scopo il più delle volte sembra quello d'imbonitori di folle scontente ed agguerrite. Quindi a questo punto o tornate a fare le veci dei lavoratori oppure toglietevi dalle scatole, siete un'inutile perdita di tempo e denaro! Dovreste essere uno strumento di lotta per i lavoratori e non dei buoni e pacifici mediatori di chiacchiere fra padroni, lavoratori e governo.

P.S.: Al dirigente sindacalista: se una prosposta si riconosce insufficiente, la si doveva cambiare prima o fare di tutto per esaudire le nostre esigenze.

martedì 9 ottobre 2007

Dopo la tremenda notte di pioggia incessante ad Alba Adriatica

Nel primo video il torrente Vibrata il giorno dopo l'ondata di fango e acqua, a quel punto il torrente normalmente è largo al massimo un due metri circa, non di più.



In questi pochi secondi la foce del torrente, che è come non esistesse più; torrente e mare sembrano una cosa unica, il ponte di legno che vedrete poggia su tre piloni, dei quali sicuramente due, non ricordo se anche quello più settentrionale, furono costruiti su terra ferma, quello centrale, dopo una nottata simile di anni fa e con il tempo è nel bel mezzo del torrente, che alla foce si è allargato molto nel tempo, ora anche il pilone meridionale si trova nel bezzo del torrente, alla prossima nottata di pioggia incessante, il ponte cadrà? Non lo so, non sono un tecnico di certe cose, ma l'evidenza è l'evidenza!



venerdì 5 ottobre 2007

La guerra dei cloni

Prima cosa: ho letteralmente copiato il titolo al blog in guerra con Clemente Mastella: http://mastellatiodio.blogspot.com/, non per plagio ma dare sostegno a chi vuole semplicemente esprimere la propria opinione.


Seconda cosa: l'ho copiato anche perchè mi è da spunto, Mi sembra che ormai politicanti, mafia e delinquenti in genere siano proprio dei cloni, come si fa ad attaccare le toghe che vanno in tv a denunciare il malcostume italiano? Carissimo Ministro della Giustizia(? :-O)di questa malandata e fantomatica Repubblica delle Banane, lei e i suoi colleghi attaccate, demonizzate quella che ormai chiamate antipolitica, ma non si rende conto che proprio le sue affermazioni o i suoi propositi fanno si che la gente vi sputerebbe tranquillamente in faccia se vi dovesse incontrare per strada? E se non lo fa è perchè ha ancora un certo contegno.


Poi per quanto mi riguarda, non sarei neanche scandalizzato nell'avere mafiosi o loschi trafficanti capitalisti in Parlamento, a patto che siano sinceri da ammetterlo, o facciamo i Family-Day e poi andiamo a mignotte? Facciamo i ministri della Giustizia e siamo testimoni alle nozze di "bravi" ragazzi?


L'unico del Parlamento che rispetta questo accordo, basato sulla sincerità è il Cavaliere Berlusconi, non ha mai smentito il fatto d'essere entrato in politica per salvare le sue aziende.


Non parliamo dei partiti finto-comunisti e sindacalisti vari: W il precariato e chi è sempre stato, a parole, difensore dei lavoratori.


Ma andatevene ancora una volta tutti a quel paese

mercoledì 3 ottobre 2007

Ma...questa è la politica italiana?

Dopo il V-day, un'accozzaglia di personaggi a buttare fango su Grillo e tutte le persone che si sono recate a firmare nelle loro città, addirittura terroristi dovremmo considerarci, e tutto per il fatto che quel giorno la gente ha forse chiesto alla politica semplicemente di tornare a preoccuparsi del paese e dei cittadini. Hanno provato a ritirar fuori la storia di Biagi, sembra che sia stato fatto ammazzare apposta per creare un martire per difendere una legge truffa per i lavoratori, la quale, e qui per una volta sono totalmente in sintonia con Grillo, dovrebbe essere chiamata "Legge Maroni" o semplicemente legge 30.
Non dovremmo mandarvi a fanculo? E come si fa a resistere al qualinquista "vaffanculo" quando si leggono certe notizie?

Veltroni corteggia Veronica

sabato 22 settembre 2007

The last goodnight - Pictures of you

Non linciatemi, ma che ci posso fare se da mesi ormai ascolto volentieri anche quella musica commerciale, quella un po' orecchiabile che serve solo a far soldi? Certo il roob dei tempi solo Led Zeppelin, Deep Purple è lontano, l'intolleranza musicale è scemata negli anni, tutto iniziò forse con Chemical Brothers e Groove Armada, per poi arrivare al punto di dire che la musica in fondo è bella tutta, ogni pezzo è adatto ad uno stato d'animo.
Quondi ecco il testo di "Pictures of you" che a me piace, sicuramente i The last goodnight non sono a livello di gente che ho citato sopra....ma per me si sono presentati bene al grande pubblico

Pictures of you

Before he starts to crawl
This is the war that’s never won
This is a soldier and his gun
This is the mother waiting by the phone,
Praying for her son

(Chorus)
Pictures of you, pictures of me
Hung upon your wall for the world to see
Pictures of you, pictures of me
Remind us all of what we used to be

There is a drug that cures it all
Blocked by the governmental wall
We are the scientists inside the lab,
Just waiting for the call
This earthquake weather has got me shaking inside
I'm high up and dry

(Chorus)

Confess to me, every secret moment
Every stolen promise you believed
Confess to me, all that lies between us
All that lies between you and me

We are the boxers in the ring
We are the bells that never sing
There is a title we can't win no matter
How hard we might swing

(Chorus)

giovedì 20 settembre 2007

Salviamo lo Zoo

Capitavo dalle parti di Mazzoli...ed ho scritto la mia...

DIMENTICAVO,SCUSATE,MA SE UNA RADIO O UNA TV A LUGLIO SANNO CHE UN LORO PROGRAMMA A SETTEMBRE CHIUDERA,PENSO CHE GIA A LUGLIO L AZIENDA LAVORERA PER RIMPIAZZARE IL PROGRAMMA O NO?RADIO 105 E GIA LA SUA PROGRAMMAZIONE,E SECONDO VOI METTONO LI ALVIN ,CON UN PROGRAMMA CHE NON HA SENSO?PENSANDO COSI DI POTER SOSTITUIRE IL PROGRAMMA PIU ASCOLTATO A 105 E IN TUTTA ITALIA?MA PER PIACERE FINIAMOLA

Scritto da: alessandro

Quoto per il semplice motivo che sono d'accrordo sul ragionamento, ma qua PER ME il problema è un altro: Se ascolto 105 24h24 sono per due programmi: lo zoo e gli esauriti la mattina. Questi due programmi fanno si che io ascolti 105, e come me molti altri, di cui nel tempo inizi ad apprezzare altri DJ e programmi(Ringo sicuramente di bronzo, da Miami e InDaKlabb, giù Brigante, Alvin, K&K, nongio.

Negli ultimi 3 giorni ho ascoltato 105 da casa ai primi 5 minuti di lavoro, ed il Catte i primi 2 giorni era "smarrito" a non presentare lo ZOO; confermato Alvin, che fa il suo lavoro ed è non colpevole di nulla, passo immediatamente a Virgin(faccio far soldi allla stessa gente alla fine :-( ). La giornata passa in maniera diversa senza zoo. Qualche tempo fa v'avrei detto l'Inter, la mia (EX) piccolina, i miei libri, i dibattiti politici...ora direi lo Zoo, che bello al Plaza; in questi mesi in quella fabbrico, DA PRECARIO, non mi sono mai chiesto l'ora dalle due alle quattro, in questi giorni si!

Una bufala? Un potente? Da una parte m'interesserebbe, ed avrei motivi anche per sperarlo, ma alla fine vorrei solo riascoltare un programma come lo zoo, e lo zoo sono loro:

MAZZOLI,ALISEI,NOISE,PIPPO,WENDER

più gli altri che non ho menzionato...e per quanto mi riguarda,quello è quintetto perfetto. Sanno fare il loro lavoro da autori, da dj e da tecnici.

Io nn prendo lo zoo come programma d'informazione, ma d'INTRATTENIMENTO: Signori autori televisi e radiofonici, sapete ogni giorno scrivere tre o quattro scenette e/o scherzi telefonici, se pur demenziali e far ridere e spensierare la gente ogni giorno? No, vi siete fermati al piattume del reality (andrò in controtendenza forse, ma tolto il GF, siete solo bruttissime copie), tronisti, troiette e tossici con successo SOLO "APPARENTE"!

mercoledì 19 settembre 2007

Riguardo al Signoraggio

Amo il surfare...inciampi in cose straordinarie.

Vincenzo Visco e il problema monetario

di Andrea Tronchin

Ho avuto il piacere di partecipare all'evento sbilanciamoci a Marghera lo scorso fine settimana, ho da raccontarvi un aneddoto su Vincenzo Visco verificatosi durante la sessione "welfare, cittadinanza, giustizia fiscale" che ho vissuto in prima persona.

Alla fine dell'intervento di Visco manca circa mezz'ora al termine dell'incontro, si decide di accettare delle domande dal pubblico, 3 interventi al massimo. Il sottoscritto alza la mano immediatamente, sono il primo ad intervenire! Vado al tavolo dei relatori, mi siedo e presento: Andrea Tronchin del Distretto di Economia Solidale di Verona, Militante di Via Campesina per la Sovranità alimentare. Inizio l'intervento: " Si è detto che buona parte del debito pubblico è collegato alla richiesta di moneta da parte dello Stato alla Banca Centrale Europea... Tiro fuori 50 euro dalla tasca... La BCE spende 0,05 centesimi per fabbricare questi 50 euro. Si è detto che sotto questi euro non c'è nessun controvalore, solo la carta e l'inchiostro ma per averli il sottoscritto deve lavorare una giornata sotto il sole... Sventolo il "pezzo di carta" ... Siamo noi, con il nostro lavoro che diamo valore a questi euro, allora perchè è la BCE che incassa la differenza, esentasse, tra il costo di produzione, 0,05 centesimi, e il valore nominale, 50 euro, più il tasso di interesse?... Visco si mette le mani nei capelli e appoggia i gomiti al tavolo... Riprendo a parlare: su questi 50 euro, come su tutte le altre monete di carta c'è il simbolo del copiright, è proprietà privata della BCE che fondamentalmente è costituita da un ristretto numero di banche che sono entità private; questi 50 euro sono quindi una proprietà privata, ma non dovrebbero essere un Bene Pubblico?... Visco si agita sulla seggiola... Proseguo... Perché, Signor Vice Ministro, non si affronta il problema del Signoraggio? Perché non risolviamo buona parte del problema del debito pubblico dicendo: "Cara BCE, noi ti paghiamo il costo di stampa delle monete, cioè il loro valore reale e ci teniamo la loro valorizzazione che deriva dal nostro lavoro, rendendo così tali monete un Bene Pubblico". Ringrazio e torno a sedere al mio posto. Nel pubblico sono parecchie le facce sbigottite, un signore seduto accanto a me mi fa l'occhiolino e mi dice sotto voce "bravo!". Seguono i due altri interventi dove, in uno si chiede quali possibilità ci sono di usare attivamente il patrimonio nazionale per sanare il debito e l'altro è una richiesta di chiarimento relativo alle tasse... Le risposte del Vice Ministro: inizia tossendo un paio di volte, uh-um, uh-um, prosegue con un mmmm, eeee, mmm eeee... Momenti interminabili... Finalmente fa sentire la sua voce ed inizia rispondendo all'ultima domanda, dilungandosi noiosamente sulla sua visione della "politica fiscale" che già aveva esposto in precedenza. Passa poi alla risposta della seconda domanda facendo l'elenco di tutti i beni patrimoniali dello stato (1500 edifici, qualche caserma da poco restituita, le spiagge...) e conclude, dopo un largo giro di parole, che tale patrimonio non serve a sanare il debito... Sulla sala cala un grande silenzio... momenti interminabili... Riprende a parlare... Per quanto riguarda il Signoraggio... la questione non è così semplice come è stata posta e non c'è tempo per affrontare l'argomento... Faccio udire la mia voce dal pubblico: " questione è invece molto semplice!". Interviene il moderatore iniziando lo sproliloquio dei ringraziamenti conclusivi. Mi alzo e platealmente esco dalla sala in segno di protesta (che altro potevo fare?). Dopo un paio di minuti le persone iniziano a fluire lafuori dalla sala, mi si avvicina una signora che in veneto schietto mi dice: "Però! El Vice Ministro nol'te gà risposto aaa!" La guardo con un sorriso e le rispondo: "è una verità scomoda che non si vuole far conoscere..." Adesso lo posso affermare con certezza!

lunedì 17 settembre 2007

Anche i ricchi piangono

Quando mi trovo davanti a belle notizie come queste, sfioro l'orgasmo, tra omicidi, guerre, corrotti e chi più ne ha più ne metta, leggere il giornale diventa pratica masochista talune volte.
Ma poi ci rifacciamo con queste gran belle notizie:
Microsoft dovrà pagare 497 milioni di euro!
Dovrebbe inoltre rilasciare in futuro sistemi operativi, destinati ai paesi dell'UE, senza il Media Player :-D.
I motivi? con parole mie non appropriate e poco tecnici:
Microsoft vuole tenere il suo potere, non battendosi sui meriti tecnici, sbaragliando la concorrenza tenendosi stretta( o meglio closed :-D?) i suoi segretucci indispensabili per un software d'altra società di comunicare con server appunto provvisti di un sistema Windows.
E Media Player? L'UE accusa la Microsoft, che fornendo Media Player, di aver negato la libertà di scelta dell'utente finale, qua c'è stata anche la spinta di Real Player. Da Seattle hanno chiesto di poter fornire il sistema con altri due player aggiuntivi al loro, ma questa richiesta è stata rifiutata.
Oggi molti pinguini, malefici sghignazzanti, hanno portato a casa una vittoria!


Per saperne di più:
RaiNews24
Corriere.it

Malefico e sghignazzante


O.T.
Dovrebbe arrivare anche l'ora dell'Ipod, ma sinceramente, non ritengo l'Ipod un'aggeggio tecnologico utile da interessarmi molto alla vicenda,se non per sostenere delle "filosofie", se penso a quello che ci si può fare, l'unica "sciccheria" potrebbe essere il suo disco interno, ma ke ci faccio con tanti gb con una sottospecie di lettore MP3, nel mio lettore da solo 1gb ci tengo una decina di album, con spazio avanzato, e durante il giorno quanti ne volete ascoltare?
I video? al momento mi basta il cellulare, o dovete portarvi dietro la serie di Star Wars?

martedì 11 settembre 2007

9/11: sei anni dopo

Sarà banale un post sull'undici settembre, lo so, penso di far parte della generazione che era troppo piccola per capire la caduta del muro o Tangetopoli, ma già abbastanza cosciente del mondo per realizzare cosa stava accadendo.
Da allora, oggi è stato il primo giorno, forse casualmente, che non ho sentito ricordarlo dalla gente, nè sul lavoro, nè al bar, nè in casa, solo dai media.
Ma infatti non serve più menzionarlo, è assodato che quell'evento ha cambiato il mondo, come tutta l'annata del 2001: non per sbaglio era l'inizio del terzo millennio. Non ho voglia di tirare conclusioni di vario tipo sugli aspetti politici, ma solo ricordare che in un poker malefico, ancora una volta la gente valeva meno delle fiches.

venerdì 7 settembre 2007

Freccia

E visto che anche Liga ha detto la sua sul V-Day, ecco la cosa più bella che ha potuto regalarci.

Tutti al V-Day

Come è nato, come lo si poteva immaginare, e siamo qua alla vigilia, domani c'è da mettere una firma, e quando firmerete indirizzate il vaffanculo a qualcuno, proprio in quell'istante dove l'inchiostro sporca la carta, un po' come per le stelle cadenti.
C'è chi ci crede troppo, chi lo ritiene una buffonata, ha ragione chi dice che è un punto di partenza, perchè per cambiare le cose ci vuole ben altro, ma intanto spero che mostreremo di essere tanti, e stanchi di loro.
Spero di vedere pluralità, almeno sul fatto di dimostrare che abbiamo voglia, soprattutto noi, di un cambiamento positivo, giusto ed equo.

venerdì 31 agosto 2007

G-Phone

Ho passato gli ultimi giorni ad agosto a rismanettare con il mio pc, penso d'aver finito pochi minuti fa, mentalmente io sono già in inverno, si torna al lavoro e vita decisamente più casalinga, rispetto ad una settimana fa.

Va be', ma questo che c'entra con il titolo? Ed avete ragione.

Sintesi da corriere.it
Come Nokia passa da hardware a fornire contenuti, Google dal mondo virtuale alla telefonia, e ci sono già voci che non escludono la produzione hardware in proprio, ma ci sono anche accordi con aziende produttrici per lo svilippo di un sistema operativo su...udite udite...Linux, e secondo me la notizia è questo.
Google avrebbe già tirato fuori i dollari per il progetto e trovato un accordo con la High Tech Computer di Taiwan per un dispositivo basato su Google-Linux.

Si punta anche al costo: 100 dollari, le previsioni parlano del primo quadrimestre del 2008, senza escludere una sorpresa autunnale.

Il tutto dovrebbe essere annunciato dopo il Labour Day del 3 settemebre
#############################################

Una conferma della bontà del gigante di Mountain View!?

martedì 28 agosto 2007

Ubuntu+Compiz: ora son felice!

Non è niente di che, o almeno non lo è per gente che avrebbe da insegnarmi il "mondo", forse qualche meravigliato c'è tra chi non ha mai visto altri frutti di Ubuntu + Compiz, sono giorni, che provo a installare, configurare, registrare ecc., finalmente un prodotto buono, non eccezionale, nessun effetto 3D particolare, semplicemente due minuti e più di una sessione del mio desktop.

P.S.: in questo video anche la mia prima prestazione di aggiunta audio con avidemux, peccato che la musica duri solo a metà



E con questi link ringrazio:

Il forum italiano di Ubuntu: una fonte inesauribile d'informazione
Pollycoke e Divilinux, due tra i blogger che più ho apprezzato e mi sono stati d'aiuto, non se la prendano a male gli altri casomai dovessero passare da queste parti.

lunedì 20 agosto 2007

Il primo screenshot dei frutti di Compiz Fusion

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Edit il 23 Agosto: al primo screenshot ne ho aggiunto un secondo, che presenta delle modifiche nel tema delle finestre.
Free Image Hosting at www.ImageShack.us

martedì 14 agosto 2007

Che non rimangano solo parole

Dalla Palestina commenti positivi dopo le dichiarazioni del premier italiano secondo cui «bisogna aiutare Hamas ad evolversi». Forte scetticismo e stupore da Gerusalemme. La Cdl a testa bassa: «Prodi ora venga alle Camere». Sircana frena: «Nessun cambio di rotta»


A quest'ora il titolo d'apertura del corriere.it.

Non so voi, ma questo maledetto governo cattolico-reazionario che purtroppo anch'io ho votato, non ha fatto nulla che si possa dire di sinistra: è passato più di un anno e ancora non si toccano tre cose per me basilari per una certa sinistra, la prima riguarda un serio discorso sul mercato del lavoro, e visto le ultime polemiche su Caruso, dico che ha espresso semplicemente ciò che la maggior parte dei lavoratori esprimerebbe ad una domanda a caldo. La seconda riguarda questi maledetti pacs o dico, che fondamentalmente riguardano un certo rapporto fra la politica italiana ed il Vaticano, nonostante un'educazione tutt'altro che esente da religione ed esoterismi vari, credo che uno Stato moderno si debba fondare sull'assoluta laicità.

La terza questione, per me spesso prima, è quella della politica estera.
Anche qui si è fatto poco, l'intervento in Libano? Diciamo che ho apprezzato come si è comportato il governo, per mia foruna ho potuto, perchè volevo, seguire la vicenda del Libano e documentarmi, ed ho concluso che se in Libano gli americani non ci vogliono andare è perchè non ne vedono reale motivo, e se dobbiamo far morire i nostri soldati per il petrolio, allora prefersco che muoiano per difendere popolazioni vittime di complotti politici internazionali.
Non giudico le politiche interne americane ed i costumi della civiltà globalizzata, ma mi prendo il diritto ad odiare l'intera politica estera americana, che da ora difficilmente potrà fare passi indietro dai metodi Bush, che trova un grande e meschino alleato in Israele, Stato ricco, circondato da popolazioni affamate vittime dell'ideologismo propagandato da amici sauditi in affari con americani...Lì in medio-oriente è tutto una truffa, la continua apprensione fa comodo agli sfruttatori di popolo.

Sto divagando senza senso...e di brutto anche...comunque se questa è la posizione del governo, vuol dire che almeno una volta hanno espresso una mia volontà, peccato che il tutto rimanga solo nelle pagine dei giornali e non si tramuti in qualcosa di concreto.

sabato 4 agosto 2007

Aspettando una droga, una festa, una donna!

Innanzitutto penso ke ogni tanto Grillo ,o chi per lui scrive, prenda spunto dai molti anonimi.

vedesi
http://nonsoloroob.blogspot.com/2007/04/liberiamoci.html
http://nonsoloroob.blogspot.com/2007/01/sfogo-di-odio-sociale.html

Penso che questo sia stato il miglior post del padrone di casa da quando frequento questo blog, e non tanto per i contenuti, ma per il semplice fatto che per una volta leggo un post di natura filosofica che politica od economica, ma qui dentro, se ho imparato a conoscere i pensieri di alcuni assidui blogghers, non saranno in molti a capirne il significato o soffermarsi sul significato della parola ODIO.

Grillo oggi secondo me è stato il post con il quale hai espresso tutto l'amore che una persona può manifestare sulla vita, soprattutto la propria: ti accentri diventando il centro del mondo e vorresti che gli altri fossero tanti "me", un'utopia!

Spesso qui si litiga invece di discutere seriamente sul cambiento concreto, non vi sta parlando Dio, ma solo un ragazzo con molto da imparare e tanto da sognare. Neanch'io ho la bacchetta magica, ma sono speranzoso della natura umana; se è vero che la volontà di potenza porta gli uomini a sfruttare la propria a discapito dell'altrui, è anche vero che chi come noi auspica un cambiamento dovrebbe puntare ad un miglioramento, ma essendo il miglioramento soggettivo, cio ke per me è esso, non lo è per te!

E quindi è una questione di conquista e potere, e visto che gli schiavi rimangono tali, ed il potente non ha mai pensato ad essi, sottolineando secondo me, io dico che, un miglioramento non sarebbe provare a rendere gli schiavi più di ciò che sono, ma che arrivi il potente che sappia rendere giustizia agli schiavi onesti e che usi la forza contro i disonesti, che per una volta la vita sia come un cartone animato: che la violenza sia dalla parte dei giusti!

Questi sono pensieri di uno spammer che nella vita non si occupa di nien'altro che della verità stessa.

nonsoloroob.blogspot.com

Anarchicamente buonaserata!
----------------------------------------------------------------------

Dedico il tutto al miglior nemico-amico, uno dei pochi che sa come riempire una tela.

lunedì 30 luglio 2007

Chi è Carmelo Bene?

Stasera sono sprofondato nel buio dell'ignoranza, quando nel vedere un filmato da YouTube ho scoperto un personaggio, che a pelle m'ha fatto una bella sensazione: vulcanico, snob, paroliere, ma poi mi sono chiesto chi diavolo sarà costui, e mi sono sentito un inetto, un uomo piccolo piccolo, ma a quel punto la conoscenza ha avuto sete, non l'ho dissetata come si deve, solo qualche goccia per calmarla: ho capito chi era Carmelo Bene e che c'è anche un sito di una fondazione a suo nome.
Prossimamente disseteremo meglio la conoscenza, a quest'ora è il vizio che chiede udienza.

Il filmato è proposto come contributo al V-Day, ma non è la stessa ragione per cui lo propongo sul mio blog.

sabato 28 luglio 2007

Stavolta ci metto la faccia


Ho passato una giornata al mare, l'ho a dieci metri da casa e ne approffito; cercando di far rosicare chi invece deve aspettare le ferie per allontanarsi dalle grandi città, non vi nego che la CITTÀ è il luogo dove rinascerei volontieri, ma intanto ringrazio qualcuno per avermi fatto a nascere al MARE, e soprattutto non in montagna: "GRAZIE"!
Essere di mare significa sapere com'è in tutte le stagioni, e di sicuro non è in estate che da il meglio di se, o meglio, in estate diventa palconscenico di vite umane che s'intrecciano, poi il mare si sfoga e parla anche.

Sono stanco delle stesse discussioni per cui IO vado pazzo. VAFFANCULO a tutti quelli che non han ben chiaro che viviamo in pieno e profondo CAPITALISMO, ma in tutti i sensi...non solo economico e politico, ci sono altri aspetti, positivi e negativi, che influenzano le nostre vite e tendono a modificarla di generazione in generazione, nella società, i costumi, l'arte, la letteratura e tanti altri che ora dimentico, per pigrizia.

L'anarchia non è un sistema politico, è una filosofia di vita prima; per poterla inserire in un contesto politico essa ha bisogno sempre di un compagno, ad esempio anarchico insurrezionalista, o anarchico conservatore, o anarchico socialista.

Di questo mondo amo le distrazioni che ti sa dare, e alcune di esse esistono per farti addormentare, amo il fatto che nasciamo con un bel pezzo di storia dietro, che potrebbe, non insegnarci, ma aiutare a non commettere di nuovo gli stessi errori, forse Nietzsche aveva ragione quando scrisse che Dio è morto per compassione verso gli uomini.

Essendo nato sicuramente dalla parte fortunata del mondo, ma in quella sfortunata di essa, mi preoccupo, prima per me, sarei falso se dicessi altri, poi per chi mi è vicino, chi verrà dopo e chi è lontano, ma quando vedo chi può, non muoversi, cado in uno stato decadente molto baudelairiano.

Ultimamente non riesco a leggere un libro come facevo uno o due anni fa, sono stanco quindi di farmi sentir dire ciò che già vedo e che sento.

A me va bene lo status quo, si; proprio quello in cui va avanti il più disonesto o raccomandato, ma che alla fine se si ha la testa si ha possibilità, anche minime,di districarsi in questa giungla chiamata capitalismo.

Non mi va più bene quando, scavando a fondo, vedo che tutto si basa su una montagna di merda, che esce fuori dai nostri culi, sistemati in qualche angolo silenzioso del mondo, e intanto gli uomini e le donne se ne vanno e ne vengono altri, ma ciò che l'uomo non ha mai fatto, mai riuscirà a farlo, è avido, egoista, lussurioso e chi più ne ha più ne metta, tanto che vogliate o no sono queste le caretteristiche in maggioranza fra gli uomini.

P.S.:Lì ero in una delle città più belle d'Europa: Budapest

giovedì 19 luglio 2007

Lettera aperta di Salvatore Borsellino nei giorni dell'anniversario

Oggi è un triste anniversario: la strage di Via D'Amelio

Andando sul blog di Benny Calasanzio potrete leggere una lettera del fratello del defunto giudice Borsellino.

Non la pubblico io, visto che ne sono venuto a conoscenza tramite il blog di Grillo, ma rimando a dove l'ho trovata io.

E ricordiamoci, anche chi vive in posti lontani dalla Sicilia, Campania, Calabria, Puglia che bisogna sostenere, almeno moralmente le battaglie che portano avanti persone come Benny, costrette a crescere nel ricatto mafioso.

giovedì 12 luglio 2007

Richiesta di legge popolare by Grillo

Vorrei fare una o più premesse al video.
Non voglio essere etichettato come "grillino", Grillo avrà anche le sue magagne ed i suoi interessi da difendere, ma in fondo chi di noi non ha nulla da difendere?
Non appoggio le iniziative di Grillo perchè vedo in lui la speranza, no, quella la ripongo nel mio popolo, sperando che sempre più persone aprano gli occhi e lascino quelle scaramucce da rossi vs neri; appoggio Grillo perchè attualmente in Italia è uno dei pochi che prova a dire le verità scomode e quindi grazie alla sua popolarità spero si riesca in quello detto nella frase precedente.
Che Grillo parli solo di ciò che a lui preme ormai l'ho metabolizzato, in fondo uno sceglie cosa combattere, se non ci sta bene sta a noi cercare un modo di infromare i concittadini (per chi nn avesse capito mi riferisco al problema del signoraggio, di cui Grillo non parla più, come faceva una volta.

Un'altra cosa da dire è che nonostante si raggiungano il numero delle firme necessarie il Parlamento ha il potere di girarsi dall'altra parte, non ha l'obbligo di prenderla in considerazione insomma.

Aspettando che i tempi maturino per veri atti rivoluzionari, penso sia giusto usare i mezzi democratici per dire ai nostri dipendenti:"NOI CI SIAMO!!!"

Beppe Grillo alla Corte Suprema di Cassazione

lunedì 9 luglio 2007

aspettando l'ottimismo...

Preso da raptus di rabbia...andate a fanculo TUTTI

xenofobi in primis,pacifisti idioti,troll e spammer,finti prof fancazzisti,multi nickers e quant'altro

I FRANCESI conquistarono la democrazia e il loro approccio verso i problemi comuni è ben efficace.

Gli statunitensi conquistarono l'indipendenza e sono diventati padroni del mondo

I tedeschi hanno sempre avuto un forte carattere nazionalista,oggi sono dei veri mangiapatate

I russi si sono sempre divisi tra potere assoluto e forze rivoluzionarie

Gli ungheresi hanno fatto sempre sentire la loro voce sia nel defunto impero asburgico sia sotto la dittatura sovietica:oggi sono quelli che stanno meglio dei paesi ex-rossi

Gli ebrei hanno saputo sempre chiudersi fra loro crando ricchezze per se stessi e nessun altro che non fosse ebreo:oggi loro possono costruire un muro,nel 89 un mondo festeggiò perchè un altro muro veniva abbattuto.

Tutti i paesi balcani hanno oggi quello che chiedevano da secoli:indipendenza per ogni stato

L'inghilterra nasce monarchica e si trasforma in una monarchia costituzionale:com'è nata è sempre rimasta e non hanno sbagliato

Gli italiani sono sempre stati abituati ad essere divisi e comandati, guelfi e ghibellini per esempio,paese diviso in tanti staterelli non DEMOCRATICI,poi arrivò l'UNITÀ(per un'operazione finanziaria ideata nei salotti sabaudi?)sotto il RE,poi arrivò il fascismo,DITTATURA,e dopo una pseudo democrazia ostaggio della grande DC per decenni,nei quali gli italiani hanno fortificato le loro caratteristiche di popolo NON unito dividendosi in rossi e neri.

possibile futuro scenario italiano

1)sempre vittime ma meno consapevoli del BIG BROTHER
2)guerra civile
3)forza reazionaria che istituisce una nuova dittatura

Con tutto il pessismo odierno che mi circonda: gli italiani preferiranno sempre le precedenti opzioni ad una rivoluzione culturale ed anarchica, perchè il loro cervellino si ferma sull'auto in fiamme, che potrebbe essere la propria....

aspettando l'ottimismo...

lunedì 18 giugno 2007

Chemical Brothers Rome 2007

La serata è stata una favola, non ho le giuste parole per descrivere l'evento chimico; superlativo, meraviglioso, fantastico sono aggettivi che non rendono giustizia.
Ed ecco una galleria d'immagini e video della serata. Purtroppo i video hanno una qualità audio pessima ed il "regista" non li ha registrati facendo molta attenzione a cosa stesse riprendendo...pensava più a ballare, ma ci sono un paio di filmati anche del mio compagno d'avventura, il quale è stato più bravo come regista

Questa è una foto dell'inizio, quando ancora non si scatenava il caos
Hey Boy Hey Girl, ma come ho già detto e nn dirò più, il mio cellulare non era in sintonia con l'audio, bassi in primis



Per metà è buio...

Spezzone di "Do it again", questo è tutto ok, l'ha fatto fray8

La console in blu

Anche questo è ok, sempre merito di fray8


Un continuo cr cr

Bye Bye

Uno scorcio del pubblico pagante(?)

La fine della serata

Un tizio che ci è rimasto sotto

Un saluto speciale ad una coppia simpatica ed ad un venditore napoletano, compagni del preserata...mi dispiace non averli ritrovati durante o dopo il concerto

venerdì 15 giugno 2007

chemical weekend

Domani si parte: destinazione Stadio della Pallacorda, l'attesa è snervante, ascoltare un evento dei "fratellini chimici" è emozionante, i gusti musicali sono soggettivi, ma spesso vi è una consenso generale sulla brillantezza, originalità di alcuni "inventori" di musica; non godono di troppa popolarità in Italia, ma rimangono dei numeri n°1 nel panorama dell'elettronica...e secondo me un giorno si potrà vederli sul serio come dei pionieri.


HEY BOY HEY GIRL


IT BEGAN IN AFRICA

lunedì 4 giugno 2007

Anima anarchica in una giornata capitalista

Stamattina dovevo sbrigare alcune noiose faccende, come il pagamento delle bollette, e dopo aver pagato me sono andato al bar per ammazzare un po' il tempo, aspettando il pomeriggio lavorativo, e mentre prendo il mio caffè m'imbatto nell' articolo di Repubblica qui presente, e lì già mi era chiaro che avrei fatto un post e cosa avrei scritto, ma poi mi sono messo sul blog di Beppe Grillo a vedere cosa si deiceva tra i bloggher stamattina, e dopo alcuni miei post ho cambiato idea su cosa avrei scritto qui...i concetti son gli stessi, ma invece di sviluppare una nuova forma copio/incollo due tre post dal blog di Grillo sotto le foto dell'articolo

P.S.: a buon intenditore poche parole

Nulla da recriminare quando un uomo si fa da solo, senza aiuti, e riesce a metter su un piccolo impero tutto suo, ma al 2007 viviamo una realtà simile al 700, ad esempio un illumista moderato rimpiangeva le prime generazioni di nobili, i quali guadagnarono quello stato sociale grazie alle loro virtù in battaglia, ma non i loro discendenti, che si trovarono a godere di privilegi mai conquistati. Lo stesso succede oggi, non so qualche decennio fa, ma posso supporre che vi erano meno differenze di oggi tra le persone. Lo ero e non lo sono più per un uguaglianza sociale, perchè non è vero che siamo tutti uguali, ognuno è più bravo di un altro nel suo settore, ma sono per una partenza sulla stessa linea; non che gli averi di un uomo debbano essere svenduti per non darli agli eredi, ma fatta eccezione per dimore e piccole attività, si dovrebbe studiare un modo per far si che tutti possano competere partendo dallo stesso punto...dopo non avrei nulla da dire se qualcuno riesce ad arrivare più in là, sarà stato più bravo, furbo, intelligente di altri..Ciò che la demoPLUTOcrazia predica dovrebbe applicare

Meriti e colpe dei padri non possono essere trasfeiti in toto ai figli se puntiamo ad una società un pochettino più equa

...UTOPIA...

http://nonsoloroob.blogspot.com/2007/01/sfogo-di-odio-sociale.html

roob nonsolo Commentatore certificato 04.06.07 10:59

Lo Status Quo sta trascinando l'Italia in un abisso.
E l'unico modo per cambiare lo status quo, la storia insegna, e' una rivoluzione.
Ma non una rivoluzione alle "Brigate rosse".
Non serve a nulla uccidere un politico.

Morto un papa se ne fa un altro e si rafforzano i mezzi di sicurezza.Ci vuole la rivoluzione di chi ha il coraggio di aprire la bocca e chiudere il portafoglio.
Cittadini uniamoci e sconfiggiamo il potere dove piu' duole:
Il guadagno!( le tasse...rivoluzione fiscale, iniziando dal canone televisivo e le bollette di luce e gas, ici e balzelli vari, l'unione fa la forza, in fondo siamo milioni contro centinaia...)

Patrizia Broghammer Commentatore certificato 04.06.07 10:59

Proudhon ad esempio parlava di una certa coerenza fra il mezzo rivoluzionario e il fine da ottenere, quindi escludeva la lotta armata, la sua non è che una proposta valida e democratica, ma penso che, ricordandoci però che noi italiani stiamo ad uno stadio precedente, il cambiamento sia nell'uso della violenza, non esiste cambiamento indolore e mai esisterà, escluse le mutazioni del capitalismo stesso, e un buona organizzazione nel lottare colpendo con precisione simboli e persone del sistema sia quello per una lotta armata intelligente...la manifestazione pacifica serve a far ridere i regnanti, il rapimento di un regnante li farebbe pensare, ordigni al parlamento e NON in piazza di Spagna li farebbero tremare, e per quanto ne so se gruppi "terroristici" dovessero mirare a quegli obiettivi, politici e non civili, avranno tutta la mia approvazione, vedere l'eta, che giusto o sbagliato che sia, conduce azioni contro obiettivi politici, anche perchè colpire civili innocenti non servirtebbe a nulla se non a far la figura dei cattivi e rafforzare il loro potere.

Quindi tornando a Proudhon, penso che se la violenza sia scagliata con precisione contro chi opprime la nostra libertà potrei dire che i mezzi sono stati coerenti con il fine.

Biagi è morto? la legge Biagi ha ucciso i sogni delle generazioni odierne e future, senza contare che molte aziende infrangono anche le piccole tutele dei lavoratori spesso assumendoli con un livello inferiore a quello stabilito...e succede.

roob nonsolo Commentatore certificato 04.06.07 11:19

Chiudi discussione

Proudhon? Nel 2007? Ma che, sbarchi oggi dalla galassia Andromeda M31?

Andrea Brizzi Commentatore certificato 04.06.07 11:23
Discussione

Sig Brizzi, io sono di promotore per sforzre le nostre meningi e trovare una soluzione NUOVA, e l'anarchia è nuova perchè mai attuata, e a differenza di altri pensieri non fu elaborata a tavolini fra borghesi annoiati, i movimenti anarchici nascono in pratica durante le rivolte proletarie in russia, l'anarchia è figlia della realtà, e non delle carte come liberallismo o socialismo
o vogliamo ancora rincorrere le idee di Mill o quelle di Marx?

Anarchia - JOHN HENRY MACKAY
Sempre ingiuriata, accusata, mai compresa,
Tu sei l'orrendo terrore della nostra era.
"Rovina di ogni ordine" grida la gente,
"Tu sei, e la rabbia infinita di guerra e omicidi".
Lasciali gridare. A coloro che non hanno mai lottato
Per trovare la verità che sta dietro ad una parola
A loro non fu dato della parola il giusto significato.
Continueranno, ciechi fra i ciechi.
Ma tu, o parola, così chiara, così forte, così vera,
Tu dici tutto ciò che io ho come obiettivo.
Ti lascio al futuro! Il tuo rifugio
Quando ognuno almeno in se stesso si risveglierà.
Verrà nel sole? Nel brivido della tempesta?
Non so dirlo - ma la terra lo vedrà!
Sono anarchico! Perciò
Non comanderò, nè sarò comandato!

roob nonsolo Commentatore certificato 04.06.07 11:30 | Rispondi al commento |

Chiudi discussione

Nè Marx nè Mills e nemmeno Adam Smith. Ma forse è arrivata l'epoca di smettere di rincorrere utopìe e, pragmaticamente, prendere atto che:
il pianeta Terra è sull'orlo di una crisi ambientale irreversibile, o reversibile in milioni di anno, che è lo stesso
metà del genere umano se ne muore di fame o fà una vita di merda, senza elettricità, medicine, acqua potabile
il capitalismo non è più estirpabile dalla mente e dalla vita dei popoli e bisogna per forza agivi da dentro.

Andrea Brizzi Commentatore certificato 04.06.07 12:22

Ma cosa credi di risolvere offendendo, non capisci che schierandoti contro qualcuno fai solo quello che vogliono loro. pensa a te e se stai meglio rispetto a 10 o 20 anni fa se la democrazia in Italia è miglore o no pensa se la legge è veramente uguale per tutti o no. Cerca di crescere e non schierarti con qualcuno solo per "tifo" pensa alla tua vita e a quella dei tuoi figli, a dove li vuoi far crescere e come.

roberto santori Commentatore certificato 04.06.07 12:07
Discussione

Non ho offeso nessuno, e la mia presa di posizione è per una libertà individuale che non ha pari con altri sistemi, non litigo più per Prodi o Berlusconi...m'incavolo perchè non si riesce a trovare un'intesa popolare

roob nonsolo Commentatore certificato 04.06.07 12:19

sabato 2 giugno 2007

WI-MAX Libero

Di seguito riporto il testo della petizione

To: Ministro delle Comunicazioni, On. Paolo Gentiloni, AgCom - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Parlamento Europeo

I cittadini italiani ed europei sottoscrittori della seguente petizione, CHIEDONO con essa che vengano rispettate le idee di "libertà tecnologica" alla base delle proposte Comunitarie in ambito ICT ed, in particolare:


1.che non si proceda alla totale destinazione del gruppo di frequenze interessate dalla tecnologia WI-MAX - 3.4 <–> 3.5 Ghz (inizialmente rilasciati in un gruppo di 35 + 35 Mhz) - o lotti delle stesse, per uso commerciale regolamentato o meno da licenze in obsoleto stile telefonico con conseguente totale chiusura dello spettro radio oggetto di concessione.

2.che venga destinato, da subito, una parte dello spettro radio dichiarato - o che verrà dichiarato – disponibile per la tecnologia a LIBERO USO da parte dei singoli cittadini anche in forma associativa SENZA FINI di LUCRO; ciò regolando naturalmente la concessione d'utilizzo (come già avviene per altre tipologie radiantistiche), senza però che tale regolamentazione possa costituire vincoli di sorta alle caratteristiche intrinseche della tecnologia stessa (diffusione, accesso, interoperabilità, multicanalità, portata, ambito applicativo, ecc...).

3.che la citata porzione di frequenze LIBERE come da precedente punto (2), non sia mai inferiore ad 1/3 dell'intero spettro disponibile; che tale assegnazione sia prioritaria, o comunque non secondaria in termini temporali, rispetto all'eventuale assegnazione di frequenze per uso commerciale.

4.che la citata porzione di frequenze LIBERE come da precedente punto (2), non sia soggetta ad alcun tipo di tassazione diretta od indiretta, ovvero che l'importo della eventuale stessa sia contenuto in importi opportunamente minimi, considerando l'uso personale cui è destinata.

5.che lo Stato Italiano si faccia sostenitore di analoga proposta presso i competenti organi Europei, con lo scopo di coinvolgere l'intera Comunità sul tema WI-MAX e permettere/promuovere così un'eventuale diffusione dello spettro di frequenze libere nell'intero ambito comunitario, realizzando di fatto un primo passo di armonizzazione in tema di "Società dell'Informazione", nel pieno rispetto degli intenti Comunitari riassunti.

Sincerely,
The Undersigned

venerdì 1 giugno 2007

Tutti al mare! Col cavolo

Una settimana il turno notturno, due settimane consecutive il pomeriggio, costretto quindi a vivere la notte ho sognato il mare, grazie anche al caldo, ma al primo pomeriggio libero il tempo dimostra tutto il suo affetto nei miei confronti.

Egocentrismo della mia ubuntu

Questi sono gli screenshot delle mie aree di lavoro.

Per musica, video, immagini, qualsiasi cosa voglia fare con file multimediali la faccio utilizzando l'area "Music&Movie"

Questa è predisposta ad ospitare le sessioni di chat e e le pagine web che visitano, infatti..."web&chat"

Ogni volta che devo smanettare con il pc, installare, configurare ecc... mi sposto su "system"

Devo scrivere i miei pensieri? devo crearmi un foglio di calcolo per le miei spese? Scrivere qualche riga di html o di codice? Vado sull'area "School&Office"


Chi è dentro il mondo ubuntu sa che, per realizzare aree di lavoro con un desktop diverso ciascuno, in una normale sessione Gnome bisogna utilizzare un applicativo: Wallpapozz, altrimente Gnome non permette di personalizzare i desktop come invece fa KDE, se penso a grafica ed applicativi(installabilissimi anche su Gnome) formatterei ora il pc per metter su kubuntu, ma ubuntu non ha mai crashato, kubuntu si.
Ho KDEizato le barre delle applicazioni senza nessun meccanismo sofisticato, usando solo le poche opzioni, rispetto a KDE, che gnome da per la personalizzazione. Se notate ho un pannello a destra per le icone d'avvio, questo pannello lo tengo nascosto per non rubare spazio al resto del desktop.

martedì 22 maggio 2007

Rivoluzione Francese dalla Rai

Cambiano le posizioni, era la borghesia ha condurre quella rivoluzione, oggi è l'alta borghesia ad avere il potere, ma i pricipi sono gli stessi, un popolo preso per i fondelli che sta a guardare...fino a quando...!?

domenica 13 maggio 2007

Senza libertà si muore

Anarchia dell'anima, finchè sarà Satana a condurre i giochi del mondo e noi poveri demoni ad assecondarlo, non vi sarà mai uscita, solo con la liberazione del nostro demone insurrenzionalista che grida al mondo la propria libertà saremo in grado di lottare e vincere contro il potere opprimente e ladrone di vite altrui, per un giorno dire:"SONO LIBERO!".
Non si è liberi senza vittoria.
Non si è liberi senza rispetto.
Non si è liberi senza lealtà.
Non si è libera senza serenità.
Non si è liberi senza discutere il potere.
Non si è liberi senza sogni.
Non si è liberi senza tentazioni da valutare.
Non si è liberi senza libertà.
Non si è liberi senza essere uomini.
Non si è liberi senza una morte degna.

Credo in un mondo migliore

Saremo per lo status quo ancora per quanto?
Forse finchè una buona parte di italiani non apriranno gli occhi, ormai la demoplutocrazia ci tiene ostaggi con i suoi sogni, Davanti potremmo avere diverse prospettive, quella di un reale e dichiarato regime ancor più opprimente, una migliore democrazia, una rivolta popolare, una potere nuovo che soggioghi tutto e tutti.
Io auspico nella sollevazione popolare che lotta per le proprie libertà, non credo ai passaggi pacifici, sono utopici se non si coniugano oggi con il mercato e la società globalizzata, un eccelso anarchico parla di una coerenza fra mezzi da utilizzare e fine da rincorrere e quindi boicotta una rivolta violenta per avere un luogo libero; ma se una violenza popolare si limitasse a tagliare la testa alle classi dirigenti attuali:politici, banchieri, grandi industriali con i soldi degli altri ecc., penso che riuscerebbe a non tradire i propri propositi per un'esistenza più serena, non credo al marxismo, non credo più a nulla, già a giovane età, credo all'essenza dell'uomo che nasce libero ma egli stesso s'imprigiona nelle tentazioni di far male all'altro.
Credo ad un mondo in cui non dovrò avere paura del marocchino, perchè uomo come me, il suo scopo è essere sereno con se stesso e con gli altri.
Credo ad un mondo che chi ha il temporaneo potere di amministrare amministri per il bene comune.
Credo in un mondo in cui nessun sistema politico-ideologico debba basare sulla guerra una sicura via d'uscita da una crisi stagnante dell'economia capitalistica.
Credo in un mondo senza confini dove chi ti ospita ha il diritto di ricordarti le regole di casa sua
Credo in un mondo nel quale Dio sia uguale per tutti, non voglio credere alla favola che il nostro Dio è meglio degli altri, nè viceversa
Credo in un mondo in cui ciascuno sappia giudicare con intelligenza senza scivolare nella cattiveria grauita.
Credo in un mondo in cui i soldi diventino l'ultimo modo per soddisfare i miei bisogni e i miei divertimenti.

Pessimo risultato della registrazione del mio desktop

Non è un capolavoro, non è una meraviglia.
Non si vedono effetti 3D. ma solo scarabocchi, purtroppo l'hardware è quello che è, e quindi la registrazione non sta dietro a tante piccole azioni.
Insomma è più una prova che altro.

giovedì 26 aprile 2007

Travaglio scrive a Montezemolo

Lavori otto-dieci ore al giorno guadagnando il minimo per sopravvivere? Fai volentieri gli straordinari per arrotondare lo stipendio? Non sei solo, sei in gran compagnia, ma non sei neanche tra chi guadagna il tuo stipendio annuale in solo giorno.
Propongo questo video segnalato da Dani Brasil sul blog di Beppe Grillo, nel quale Marco Travaglio legge una simpatica lettera indirizzata a Montezemolo.
Il video non è stato scelto per l'autore della lettera, che comunque apprezzo molto, ma solo per il contenuto dello scritto, che non svela nulla di nuovo ai più, ma di tanto in tanto è giusto anche inorridire e riflettere e non "ridere per non piangere".