venerdì 15 dicembre 2006

Come viene gestito il Grande blog?

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003
.
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.


Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Anche quello che è scritto qui sopra è tutto palesemente FALSO!!!!

In più...
Connessione non cifrata
Il sito www.beppegrillo.it non supporta la cifratura per la pagina visualizzata.
Le informazioni non cifrate trasmesse attraverso internet possono essere lette da terzi durante il transito.
Potete verificarlo con il vostro browser

6 commenti:

  1. a dire il vero io la vedo cifrata... utilizzi FireFox o IE? perchè firefox mette in evidenza le caselle cifrate... (non tutta la pagina comunque è cifrata...)

    RispondiElimina
  2. Uso Firefox v2.0, che nelle info della pagina, dei commenti al post "prendi i soldi e scappa", vi dice che nn supporta la cifratura...nn lo dico io ma un buon browser

    RispondiElimina
  3. Manuela Bellandi17/12/06, 17:43

    P.r.O.f. John Stuart Mill 02.12.06 17:40

    roberto.ionni@tele2.it
    Msn: roob@hotmail.it
    Skype Roberto Ionni

    Dove ti pare tanto fino alle 20.00 sto sicuro a casa
    e gli Spam, Adware e qualunque altra cosa me li mangio a colazione

    Roberto Ionni (roob) Commentatore certificato 02.12.06 17:55
    ********************************

    Perchè hai accusato lo staff di aver pubblicato i tuoi dati personali, mentre chiunque potrebbe avere copia/incollato i dati che tu stesso hai pubblicato sul blog di beppe grillo?

    E' una mia semplice curiosità...non capisco che interesse puoi avere a screditare uno spazio libero come quello...
    puoi rispondermi sul mio blog, se ne hai voglia.
    baci

    RispondiElimina
  4. Messaggio n°136 del 12/01/2007

    PENSIONI: SOLITO TEATRINO

    Leggete questo articolo in materia di dati Istat sulle pensioni dal "Corriere" e poi tornate, cari iscritti alla "lista di Schindler".

    http://archivio.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2007/01_Gennaio/11/pensioni.shtml

    Il pezzo si presta a notevoli considerazioni.
    Salta all'occhio immediatamente il fatto che NON si fa nessuna menzione ai contributi versati. Ciò conferma ciò che abbiamo da sempre profetizzato; che intendono infischiarsene altamente dei cittadini che hanno pagato i contributi nella riforma delle pensioni.
    In secondo luogo appare evidente il tentativo di intorbidare le acque creando la categoria "platonica" che va dai 40 anni ai 64 di età.
    Lo scopo, studiato ad arte, è quello di confondere i lettori; accomunare come "pensionati-baby" sia il dipendente pubblico pensionato dopo 20 anni di lavoro a 42 ani di età col 100% dell'ultimo stipendio (diciamo 1200 euro mensili) con l'operaio privato andato in pensione dopo 37 anni di attività, a 57 anni di età con il 74% della media del salario degli ultimi 5 anni (diciamo 1000 euro mensili).
    Nessuna menzione infatti che i baby-pensionati sono SOLO gli statali andati in pensione con MENO DI 35 ANNI di lavoro e NON i lavoratori pubblici o privati andati a riposo dopo avere pagato per 35 o più anni. Nessun accenno anche al fatto che da Roma in giù sommando pensioni assistenziali, sgravi contributivi a pensioni-baby statali praticamente NESSUNO percepisce una pensione per avere EFFETTIVAMENTE ed INTEGRALMENTE versato all'INPS per 35 anni.
    Come mai? Chiedetevi soltanto di dove sono e dove stanno i parenti dei dipendenti Istat e del "corrierone nazionale".
    Ancora una volta ripetiamo. Non date un centesimo all'INPS, sarebbero i denari più sprecati della vostra vita.
    E se un qualche cialtrone sindacalista della Triplice, col dito puntato, vi chiede di pagare ancora contributi, per favore, sputategli in un occhio.

    Canna-Power Team

    http://www.fottilitalia.com/
    il sito anti-italiano per eccellenza

    PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss

    RispondiElimina
  5. martedì 14 aprile 2009

    Quanto è mafioso Beppe Grillo?

    La situazione è davvero greve.
    Per salvare l’italia e la sua merdosa unità ormai la massoneria non esita a smascherare i suoi buffoni telecomandati, di cui uomo di punta è Beppe Grillo:
    http://www.beppegrillo.it/2009/04/referendum.html#comments
    Egli decisamente sischierato a favore del referendum sulla legge elettorale che porterebbe alla FINE DELLA DEMOCRAZIA in italia consentendo agli elettori di potere scegliere tra soli due partiti fotocopia.
    Come nell’America del suo adorato Obama che porta al risultato che solo il 50% degli aventi diritto va a votare perché gli altri non si riconoscono nella politica “omosessuale” dei soli due contendenti.
    http://www.youtube.com/watch?v=xpT_fqWxLCs
    Grillo supporta sfacciatamente il neopresidente americano quando, di giorno in giorno, intravediamo con sgomento che l’elezione di Obama è stata la più grande messa in scena, operazione degli Illuminati, assieme alla Beffa della Luna. L’amministrazione americana, solo per dare un esempio, per combattere un immaginario “effetto serra” prevederebbe togliere di mezzo gli alberi (!), perché scuri e sostituire le foreste con dei simildeserti a più alta “albedo”, cioè potere riflettente. Leggete per credere, al punto 4:
    http://infowars.net/articles/april2009/090409CFR.htm

    Grossolano il paradosso.
    Grillo che passa metà della durata dei suoi spettacoli a insultare lo “psiconano”, “testa d’asfalto” Berlusconi accetterebbe consegnargli in mano il potere assoluto come ai tempi del fascismo.
    Questo può significare una sola cosa.
    Che il VERO ED UNICO NEMICO dello psicobuffone è la Lega Nord, il solo partito che, bene o male, vuole fare, almeno a parole, gli interessi dei suoi elettori.
    Perché ANCHE LUI è stato mandato in campo dai “poteri forti” a promuovere una finta “antipolitica”, in realtà è uno scagnozzo della casta dei fankazzisti, solo il patetico rovescio della medaglia.
    Lui che parla di lotta agli sprechi ma se la prende con Brunetta che cerca di cacciare gli assenteisti, mai una volta il “comico” lo avete sentito sbraitare contro l’assenteismo cronico al comune di Roma, che spesso cito ad esempio paradigmatico.
    Grillo se la prende con la TAV quando se davvero come pretenderebbe lui, in italia si dovesse davvero spostare un tot di traffico dalla strada alla rotaia le linee ferroviere attuali non basterebbero assolutamente. Invece “stranamente”, per uno che vorrebbe abolire i parcheggi, neanche una parola contro le MIGLIAIA di km di autostrade, superstrade e strade a scorrimento veloce in costruzione o progettate il cui impatto ambientale complessivo è 100 VOLTE, se non più, di quello di tutte le tratte di alta velocità ferroviaria costruite ed in cantiere.

    Sicchè i Frammassoni satanisti di cui Grillo è succube, controllano il commercio del petrolio e certamente non intendono fare decollare né l’auto elettrica né il trasporto pubblico di qualità.
    Grillo in un video ha esaltato il repubblicano Schwarzenegger, governatore della California, non vuole spendere un dollaro per le infrastrutture perché prima ci sono i poveri in questo clima di crisi:
    http://www.beppegrillo.it/2009/04/la_carta_di_fir.html#comments
    Suona “politicamente corretto” ma tra le opere che non si faranno, come io avevo scritto in tempi non sospetti, anche la TAV San Francisco-Los Angeles, che risolverebbe gran parte dei problemi di inquinamento californiani:
    http://www.youtube.com/watch?v=zD1QGNsRg74
    Invece le autostrade a otto corsie tra le due città continueranno a essere ingolfate di traffico (e incidenti) finché non verranno inglobate in un'immensa nube di composti benzenici insaturi cioè cancerogeni.
    Le sue “liste civiche a 5 stelle” (a cinque punte, Il Pentacolo massonico) sono una presa per il culo a metà strada tra un ambientalismo di facciata e un mondo dei sogni irrealizzabili. A breve i comuni del Sud col 50% di disoccupati e del Nord col 50% di immigrati avranno altro a cui pensare che i “rifiuti zero” (purtroppo)!
    Lui sponsorizza caldamente De Magistris affinchè venga eletto come europarlamentare con Di Pietro, cioè non faccia più il magistrato. Ricordate un po’ su cosa stava indagando VERAMENTE prima di essere “gentilmente” invitato a lasciare perdere.
    Quanto c’azzeccavano i Latini: “promoveatur ut amoveatur”.

    Se vincesse il sì al referendum di giugno, con quorum evidentemente, non solo non ci sarebbe più la Lega a difendere i cittadini dalle grinfie di Roma capitale, ma neanche IDV, l’UDC, Rifondazione comunista, Verdi e la destra. Ci sarebbero solo PD e PDL e con deputati eletti senza preferenze, il 30% dei cittadini non avrebbe voce COMUNQUE.
    La Repubblica, il giornale ROMANO, SOSTIENE APERTAMENTE BERLUSCONI, contrariamente all’indirizzo politico solito di questo quotidiano:
    http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/referendum-elettorale/referendum-elettorale/referendum-elettorale.html

    Ma evidentemente qualsiasi prezzo è giusto pur di assoggettare la Padania all’unità nazionale.
    Se Berlusconi governasse da solo a questo punto avrebbe già eliminato le province (come richiesto da Grillo) per eliminare un pezzo di democrazia rappresentativa dal basso, avrebbe dato il voto agli immigrati (come auspicato da Travaglio al V-day) e sarebbero già iniziati i lavori peri il ponte sullo Stretto (come desiderato da Di Pietro che, come ho ricordato, quando era ministro delle infrastrutture salvò la grande opera). E avrebbe già tagliato le pensioni agli operai del Nord, non alla pletora di dipendenti statali di Roma e di altre regioni.
    Grillo ha pubblicato nel suo blog post contro le “ronde”, in linea con Famiglia Cristiana, l'abolizione delle province non comporterebbe un risparmio, come afferma lui MENTENDO, di 10 MILIARDI di euro bensì di soli 60 milioni annui perchè la volontà sarebbe evidentemente solo quella di abolire le assemblee democraticamente elette.

    E’ un delitto perfetto contro la democrazia questo referendum poiché con le liste bloccate il capo di un movimento che prendesse il 40%, portando in parlamento suoi fedeli lecchini, potrebbe ottenere un potere mai avuto finora da un presidente del consiglio.
    Lo stesso fece Mussolini che con una minoranza di voti ottenne la maggioranza dei seggi per poi cambiare ogni legge a suo piacimento:
    http://cronologia.leonardo.it/storia/a1924a.htm
    Per UNIRE IL PAESE sono tutti d’accordo.
    Da Fini a Travaglio (di cui è l’eponimo della carta stampata), da Berlusconi a Grillo l'”antipolitico”.

    Questo vi da il quadro completo del personaggio.
    Beppe Grillo non ha fatto un singolo post contro l’assurdo progetto, sostenuto molto sospettosamente anche da Legamniente, di una inutilissima linea ferroviaria veloce Napoli-Bari. Inoltre ha detto che la Salerno-Reggio Calabria è un’opera fondamentale, ma lo è molto più per l’ndrangheta che ne ricava MILIARDI di utile dagli infiniti appalti per quell’autostrada. Mentre ha dedicato DECINE DI POST nel suo blog contro l’Expo a Milano e le grandi opere padane.
    Tranquilli che se l’Expo2015 lo avessero assegnato a Palermo lo psicobuffone avrebbe continuato a fare post contro la Moratti e Formigoni.
    Non solo, io dico che la sua opposizione al ponte sullo stretto di Messina è artefatta, un trucco da psicologia inversa come i Noglobal, finanziati da Soros , in verità “superglobal”.
    Forse mi sto sbilanciando troppo ma vi dico che non solo Grillo è un uomo della massoneria ma pure favoreggiatore sul libro paga della mafia.
    Un’altra stranezza è stata il suo atteggiamento in merito alla questione rifiuti in Campania. Nel suo blog si è schierato a fianco degli abitanti di Chiaiano che si opponevano ad una discarica legale, scientificamente approvata, mentre non si è minimamente interessato delle centinaia di discariche abusive e pericolose, gestite dalla camorra, contro cui nessuno protesta, neanche lui.
    Aggiungo che l’assassinio di Giuseppe Gatì si inserisce in un losco gioco per fare fallire la VERA rivolta contro la maia che alcuni meetup della Sicilia ingenuamente intendevano suscitare non avendo capito la vera essenza del loro signore a padrone. Anzi possibilmente Grillo è il mandante indiretto di quell’assassinio, al modo, per fare un parallelo, come fu Andreotti nei confronti dell’ammazzamento di Mino Pecorelli. Corsi e ricorsi storici.

    Non ritengo esista migliore spiegazione, cristallina e incontrovertibile, del fenomeno Grillo di quella fornita da Paolo Barnard in questo video che consiglio ai lettori di stamparsi bene in mente:
    http://www.youtube.com/watch?v=7KO-NdwjUjw
    Il genovese è solo un gatekeeper, una valvola di sfogo per i babbei webdipendenti che credono di avere trovato in lui un difensore dotato di cappa e spada, senza macchia e senza paura.
    In realtà un personaggio costruito ad arte, il pifferaio magico per tenere buono il gregge con qualche fantasia paraambientalista.

    Non basterà.
    Sì perché è impensabile che regga uno stato in cui a combattere nella competizione globale sono 4 o 5 regioni e 20 a mangiare.
    La crisi economica sta riducendo a 20-22 milioni le persone che lavorano (in regola) mentre continua a salire, per l’immigrazione, il numero di residenti ormai a 65 milioni.
    Per l’EMIGRAZIONE delle aziende globalizzate e l’IMMIGRAZIONE incontrollata di persone questo rapporto di 1 a 3 tende a peggiorare repentinamente.
    Ne consegue che sui pochi lavoratori aumenterà la pressione fiscale per sostenere la rimanente fetta, sempre più grande, di popolazione peggiorando la competitività delle imprese degne di questo nome.
    In risposta a ciò sarà abolita la cassa integrazione col pretesto di ”migliorare” gli ammortizzatori sociali e tagliate le pensioni contributive, in ossequio al “dogma” TUTTO ITALIANO secondo il quale solo terroni e extracomunitari devono prendere soldi senza lavorare.
    La General Motors è fallita, la Chrysler che è da sempre la più debole delle Big Three dell’auto USA perché non dovrebbe fare la stessa fine?
    Lo stato ha elargito montagne di soldi PADANI alla Fiat per costruire stabilimenti farlocchi nelle aree terzomondiali della penisola, Lazio e Meridione. Adesso temo i contribuenti italioti dovranno sborsare anche per scampare alla chiusura gli stabilimenti Fiat americani ex Chrysler. State attenti bene che questi salvataggi “abbronzati” costeranno un occhio della VOSTRA testa!

    La Lega Nord deve uscire dal governo Berlusconi SUBITO, lasciare l’italia al suo destino maledetto. Che siano PDL e PD sostenuti dai loro venditori di fumo come Beppe Grillo a prendersi il “merito” del disastro, come è GIUSTO.
    Ogni piazza della penisola sta per diventare un nuovo “piazzale Loreto”. Che siano loro a essere scuoiati vivi dai quei coglioni “fieri di essere italiani” che li hanno votati fino a ieri.
    Che siano gli imberbi dei meetup siciliani ad appendere Grillo a un gancio da macellaio.
    Le mani di noi leghisti non sono sporche del sangue dei delitti “passionali” commessi dai meridionali, delle centinaia di morti nelle stragi coperte dal “segreto di stato”, delle migliaia ammazzate dagli immigrati, lasciati liberamente entrare per creare il “popolo italiano”.
    No, stavolta stiamone fuori, che si scannino tra di loro, orgogliosamente, gli “ITALIANI”.
    Per favore!

    F. Maurizio Blondet

    http://falsoblondet.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. ho smesso bruscamente di leggere quando ho letto "il VERO ED UNICO NEMICO dello psicobuffone è la Lega Nord, il solo partito che, bene o male, vuole fare, almeno a parole, gli interessi dei suoi elettori"

    O si è ignoranti o si è in malafede: col motto populista "Roma Ladrona" sono arrivati a Roma e ci hanno messo il culo pure loro sulle poltrone!
    Un partito che all'interno ha soggetti che spiega ai neofascisti francesi come conquistare il potere dicendo di NON ESSERE fascisti! Una formazione neonazista!
    Buon per i cittadini che alcune amministrazioni locali leghiste funzionano a dovere, ma a livello nazionale prima cosa invece di essere l'unico soggetto politico capaca di frenare Berlusconi, m'è sembrato che abbia aperto le chiappe e da un tocco "fascista" in più all'attuale maggioranza governativa!

    grazie

    RispondiElimina